Manifesto LC in Questura – Acerbo (Prc): «Gasparri attacca Lotta Continua per difendere nazisti»

Manifesto LC in Questura – Acerbo (Prc): «Gasparri attacca Lotta Continua per difendere nazisti»

Soltanto un fascista o un Gasparri può equiparare un poster di Lotta Continua a una bandiera nazista.

Mettere sullo stesso piano le due cose serve solo per difendere e strizzare gli occhi a elettorato e settori neofascisti.
Lotta Continua è stata un’organizzazione di giovani e operai che ha dato un eccezionale contributo negli anni Settanta al progresso del nostro paese, con la sua presenza militante nelle fabbriche, nelle scuole, nei quartieri, nella carceri. Anche grazie a Lotta Continua questo paese divenne più democratico, libero e giusto in quella stagione di grandi conquiste sul piano dei diritti sociali e civili.
Lotta Continua è stata anche protagonista della campagna che smontò il depistaggio su Piazza Fontana e gridò la verità sulla “strage di stato”.
Una singola vicenda giudiziaria, peraltro assai discutibile nelle conclusioni, almeno quanto le condanne di Berlusconi e Dell’Utri, non consente di paragonare LC ai nazisti.
Maurizio Acerbo, segretario nazionale PRC-SE
13 dicembre 2017

PRIVACY



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID