Premio Sacharov del Parlamento UE, Forenza: «Noi fuori dall’aula per protesta contro premio ad opposizione violenta e golpista»

Premio Sacharov del Parlamento UE, Forenza: «Noi fuori dall’aula per protesta contro premio ad opposizione violenta e golpista»

COMUNICATO STAMPA

SACHAROV – FORENZA (ALTRA EUROPA-GUE/NGL): «NOI FUORI DA AULA STRASBURGO PER PROTESTA CONTRO PREMIO A OPPOSIZIONE VENEZUELA VIOLENTA E GOLPISTA.
NON PRENDIAMO LEZIONI DA CESA»

«Come deputati europei del gruppo della Sinistra Unitaria Europea GUE/NGL oggi siamo usciti dall’aula del Parlamento europeo, riunito in plenaria, a Strasburgo, nel momento dell’attribuzione del Premio Sacharov per la libertà di pensiero all’opposizione venezuelana, un’opposizione violenta e golpista – dichiara Eleonora Forenza, eurodeputata de L’Altra Europa – gruppo GUE/NGL – . Abbiamo contestato così questa decisione perché pensiamo che l’Unione Europea dovrebbe avere un altro ruolo e non difendere i diritti umani a fasi alterne, dovrebbe promuovere il dialogo, la pace e la normalizzazione della situazione in Venezuela, rispettando in primo luogo la volontà del popolo del Paese latinoamericano.
Quanto alle dichiarazioni del collega Lorenzo Cesa, che ci ha accusato addirittura di stare “dalla parte del dittatore che opprime il popolo”, vorrei solo ricordare che in Venezuela il popolo si è espresso in decine di tornate elettorali garantite dagli osservatori internazionali dal 1999 ad oggi e che la Costituzione bolivariana va rispettata; non prendiamo lezioni di democrazia da chi dalla parte del popolo non sta mai, votando e sostenendo l’austerity e l’Europa-fortezza».

13 dicembre 2017


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID