Mattarella: la crisi è finita. Acerbo: «In che Paese vive il Presidente?»

Mattarella: la crisi è finita. Acerbo: «In che Paese vive il Presidente?»

COMUNICATO STAMPA

 
MATTARELLA – ACERBO (PRC): «IN CHE PAESE VIVE IL PRESIDENTE? PREOCCUPANTI LE SUE PAROLE SULLA “FINE DELLA CRISI” IN ITALIA»
«In che paese vive Mattarella? Le parole del Presidente della Repubblica – ha dichiarato Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – sulla fine della crisi non possono che preoccupare.
La cosa che più inquieta è l’elogio del rispetto delle assurde e antisociali regole europee, che hanno prodotto danni immensi alla nostra economia e hanno impoverito milioni di persone.
Questa ottusa fedeltà a parametri che nulla hanno a che fare con la nostra Costituzione rende probabile che un eventuale “governo del Presidente” dopo le elezioni avrà la stessa linea di quello Monti.
Se questa è la visione del Presidente, c’è da aspettarsi che l’Italia accetti un quadro di regole europee ancor più rigido, come quello che si va profilando con l’introduzione del Fiscal Compact nei trattati e il ministro delle finanze europeo.
Come fa il Presidente a non vedere che, a fronte di una crescita impercettibile siamo di fronte a una disoccupazione altissima, alla crescita esponenziale del lavoro precario, sottopagato e sfruttato, a un aumento della povertà inaccettabile, all’emigrazione verso l’estero dei giovani, allo smantellamento della sanità pubblica?».

7 dicembre 2017


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID