Thyssenkrupp, 10 anni dopo si continua a morire di lavoro…

Thyssenkrupp, 10 anni dopo si continua a morire di lavoro…

«Vogliamo esprimere la nostra vicinanza ai tre operai gravemente feriti questa mattina a Torino – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – .
Proprio nel giorno della commemorazione del decennale della tragedia della Thyssen, questo ennesimo incidente sul lavoro dimostra che l’allarme sicurezza è purtroppo sempre attuale.
Sul lavoro le persone continuano a morire e a farsi male, in Italia e questa realtà meriterebbe provvedimenti seri ed efficaci, mentre la precarizzazione del lavoro ha esattamente l’effetto opposto…».

Anche Ezio Locatelli, segretario Prc Torino, ha ricordato i fatti della ThyssenKrupp, esprimendo «Orrore e indignazione. A dieci anni esatti dalla strage impunita alla Thyssen di Torino, gli operai continuano a rischiare pene d’inferno sui luoghi di lavoro. E’ di oggi il grave infortunio occorso a tre lavoratori della Vader, un’azienda di prodotti chimici di Torino che produce per i comparti dell’auto, nautica e dell’aerospaziale. Tre lavoratori, di cui due in gravissime condizioni, ustionati da un getto di vapore ad altissima temperatura proveniente da un reparto in cui si producono sigillanti per auto.  A distanza di tanti anni poco è cambiato in termini di sicurezza peri i lavoratori e le lavoratrici. Si lavora di più e sempre peggio tanto che gli infortuni e le morti sul lavoro sono aumentati nel corso di quest’anno. Nell’esprimere la nostra vicinanza ai lavoratori feriti chiediamo come minimo l’accertamento delle responsabilità. Ma questo non basta ancora. Bisogna che nei luoghi di lavoro, soprattutto quelli più a rischio, si torni a fare controlli e prevenzione. Invece che perseguire politiche di spoliazione e sfruttamento a più non posso, anche a costo della vita,  bisogna ridare centralità alla dignità e alla sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici».


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID