Istat, Acerbo: «Disuguaglianze crescono, serve tassa su grandi ricchezze e reddito minimo»

Istat, Acerbo: «Disuguaglianze crescono, serve tassa su grandi ricchezze e reddito minimo»

COMUNICATO STAMPA

ISTAT – ACERBO (PRC- SE): «DISUGUAGLIANZE CRESCONO, SERVE UNA TASSA SULLE GRANDI RICCHEZZE E UN REDDITO MINIMO PER FASCE PIU’ POVERE»

«I dati dell’ISTAT – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – sono chiarissimi: le diseguaglianze continuano a crescere e oltre 18 milioni di persone, pari ad un terzo della popolazione, sono a rischio povertà. Una cifra altissima che non ha pari in alcun paese europeo.
Questo significa che le politiche governative in Italia sono state più inique di quelle degli altri paesi: occorre rovesciare queste politiche facendo subito una tassa sui grandi patrimoni al di sopra degli 800.000 euro, aumentando le aliquote per i ricchi e dando vita ad un vero reddito minimo per le fasce più povere della popolazione. Basta con la media del pollo; i ricchi devono pagare e i poveri devono prendere!»

6 dicembre 2017


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID