Migranti, Prc: «Ministro Alfano, sui diritti umani l’Italia si è già voltata dall’altra parte, con l’accordo col governo libico!»

Migranti, Prc: «Ministro Alfano, sui diritti umani l’Italia si è già voltata dall’altra parte, con l’accordo col governo libico!»

COMUNICATO STAMPA

MIGRANTI, PRC: «MINISTRO ALFANO, SUI DIRITTI UMANI L’ITALIA SI è GIà VOLTATA DALL’ALTRA PARTE, CON L’ACCORDO COL GOVERNO LIBICO!»

Maurizio Acerbo e Stefano Galieni, segretario nazionale e responsabile Immigrazione di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiarano:

«Alfano dice che sui diritti non ci voltiamo dall’altra parte. Peccato che con l’accordo col governo libico l’esecutivo ha esattamente fatto il contrario. Il governo italiano e i governi europei, l’UE tutta si stanno infatti rendendo responsabili con le loro politiche repressive, contro le Ong e di sostegno al sedicente governo libico, non solo della morte in mare di centinaia di persone ma del respingimento di migliaia dentro ai campi di concentramento gestiti dagli ex trafficanti, dove chi è rinchiuso è sottoposto a ricatti, violenze, abusi inenarrabili denunciati anche dalle Nazioni Unite.
Per questi motivi come Rifondazione Comunista aderisamo ed invitiamo a partecipare in massa venerdì 24 novembre, alle 15.30 davanti all’Ambasciata della Libia a Roma (Via Nomentana 365) al presidio promosso da CISPM (Coalizione Internazionale Sans Papier, Migranti e Rifugiati). Siamo e saremo dalla parte di chi si ribella e non da quella degli schiavisti e continuiamo a chiedere con urgenza l’apertura di canali legali di ingresso per chi fugge».

22 novembre 2017

NdR il disegno è di Francesco Piobbichi: https://disegnidallafrontiera.wordpress.com/


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID