Il sostegno di Rifondazione comunista allo sciopero generale del 10 novembre

Rifondazione comunista sostiene lo sciopero generale indetto per venerdì 10 novembre da Cobas, Unicobas e Usb. Si tratta di una mobilitazione che riguarda le lavoratrici e i lavoratori di tutte le categorie. Condividiamo la piattaforma proposta. Lo sciopero infatti è contro le politiche economiche e sociali del governo Pd, a partire dall’opposizione all’innalzamento dell’età pensionabile, misura vergognosa contro la quale ci stiamo battendo con una campagna politica nazionale. Le lavoratrici e i lavoratori sciopereranno per salari dignitosi, per l’abrogazione del Jobs Act e della legge Fornero, contro la precarietà dilagante, contro le privatizzazioni e i tagli a scuola e sanità. Non solo. La mobilitazione è ancora più importante in questa fase in cui continui e pesanti sono i tentativi di annullare e ridurre il diritto di sciopero. Noi appoggiamo questo sciopero e lavoriamo alla sua riuscita, convinti che serva unire le lotte per fermare un governo che sta mettendo in ginocchio il paese.

Maurizio Acerbo, Segretario Nazionale Prc-SE

Enrico Flamini, Segreteria Nazionale Prc-SE, Responsabile Lavoro


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID