Perugina, Rifondazione comunista aderisce alla manifestazione del 7 ottobre

Perugina, Rifondazione comunista aderisce alla manifestazione del 7 ottobre

COMUNICATO STAMPA

Perugina, Rifondazione comunista aderisce alla manifestazione del 7 ottobre

Rifondazione comunista aderisce alla manifestazione del 7 ottobre indetta dai lavoratori e dai sindacati della Perugina. Vanno bloccati i licenziamenti annunciati da Nestlé, ridefinendo un accordo che mantenga realmente le produzioni a Perugia.

Riteniamo che la manifestazione, prevista al centro di Perugia, sia particolarmente significativa non solo per ribadire con chiarezza che la Perugina è un valore assoluto per Perugia e l’Umbria, ma anche per sostenere che il nostro paese non può più essere considerato una sorta di supermercato in cui vengono a fare la spesa le multinazionali per acquisire marchi storici e poi dismettere la produzione.

La possibile perdita di oltre trecento posti di lavoro rappresenterebbe un altro colpo durissimo per una regione qual è l’Umbria già oggi fortemente attraversata da una pesante crisi economica e sociale.

Per questo Rifondazione comunista a tutti i livelli sostiene e sosterrà la mobilitazione in atto e si attiverà anche nelle sedi istituzionali per sostenere le richieste di lavoratori e sindacati.

Maurizio Acerbo, Segretario Nazionale Prc

Enrico Flamini, Segreteria Nazionale Prc, Responsabile Lavoro

baci


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID