Il Prc-Se per una lista unitaria della sinistra alternativa al PD alle prossime elezioni regionali siciliane del 5 novembre

Il Prc-Se per una lista unitaria della sinistra alternativa al PD alle prossime elezioni regionali siciliane del 5 novembre

Il Prc-Se per una lista unitaria della sinistra alternativa al PD alle prossime elezioni regionali siciliane del 5 novembre.

Importante incontro con Sinistra Comune a Palermo

Pubblichiamo il testo dei comunicati stampa che informano sullo importante incontro svoltosi ieri a Palermo, su nostra richiesta, fra una delegazione della segreteria regionale e del comitato elettorale del Cpr siciliano del PRC -SE ed i portavoce della lista Sinistra Comune di Palermo finalizzato a lavorare per una lista unitaria alternativa al PD alle prossime elezioni regionali siciliane del 5 novembre.

Il Prc-Se siciliano si è mosso in questi mesi, come ribadito nel documento approvato dal Cpr di Enna del 16 luglio u.s., costruendo un appello , firmato da centinaia di attivisti sociali, di militanti politici e del mondo dell’intellettualità che ha coagulato “un largo fronte di adesioni e disponibilità per una lista della sinistra antiliberista e di alternativa al Pd alle elezioni regionali siciliane del 5 Novembre 2017″.

Nel documento del Cpr di Enna aggiungemmo di voler rilanciare i contenuti dell’appello per allargarli e precisarli :”..vogliamo che quel che è stato prodotto sia messo a disposizione del confronto unitario in uno spazio condiviso, con tutte le esperienze orientate nella stessa direzione, con tutte le realtà politiche e sociali che aspirano al riscatto delle classi lavoratrici e alla ricostruzione della sinistra in Italia….Accogliamo positivamente la disponibilità si Sinistra in Comune a partecipare al percorso di costruzione della lista unitaria di sinistra alternativa al Pd. Un ulteriore sforzo unitario di confronto sarà prodotto, soprattutto verso Sinistra italiana e MDP, in un percorso che deve portare alla realizzazione di una lista di sinistra e civica, alternativa al Pd e al centrosinistra, di segno antiliberista, e che assuma, nei due parlamenti e nella sua costituzione, nell’opposizione al governo Gentiloni e al governo Crocetta, l’impegno formale di tale collocazione di campo anche per il dopo 5 Novembre”.

Perciò la esportazione a livello regionale del modello Palermo come proposto da Leoluca Orlando ci appariva e ci appare improponibile, fermo restando lo importante contributo che come Prc-Se abbiamo dato a Palermo, nelle recenti elezioni comunali, al sostegno di Sinistra Comune per la rielezione del Sindaco Orlando su un programma in continuità della precedente esperienza amministrativa della quale come Prc siamo stati protagonisti.

Ecco il valore positivo dello incontro di ieri: si è fatto un importante passo avanti nella direzione da noi auspicata di una lista unitaria alternativa al Pd creando le condizioni per un dibattito in Sinistra Italiana-vedi comunicato del parlamentare siciliano di SI Erasmo Palazzotto-che la ha portato a superare la precedente posizione di tentare con Orlando un  accordo col Pd e puntare decisamente ad una lista alternativa.
Continueremo il nostro impegno per la costruzione partecipata di questa lista unitaria valorizzando tutte le esperienze territoriali di liste e comitati, soggetti politici e sociali disponibili sempre col metodo della democrazia del basso.

Mimmo Cosentino, segretario regionale siciliano Prc-Se.
Raffaele Tecce, responsabile nazionale Enti Locali della segreteria nazionale Prc-Se

Palermo 23 agosto – Si è svolto ieri, in un clima positivo di riconoscimento reciproco del lavoro fin qui svolto, un incontro tra la Segreteria Regionale di Rifondazione Comunista ed una delegazione di Sinistra Comune. Si è convenuto sulla necessità di lavorare ad una proposta inclusiva che evidenzi la rottura con l’esperienza del Governo Crocetta e l’inesportabilità del cosiddetto “modello Palermo” in chiave regionale e nazionale.
Rifondazione Comunista ha sollecitato Sinistra Comune a spendersi senza remore per la concretizzazione di un progetto politico e programmatico di Sinistra alternativo al Partito Democratico, al Centrodestra, al Movimento 5 Stelle.” Lo dichiarano in una nota Mimmo Cosentino e Antonio Marotta rispettivamente segretario regionale e componente della Direzione Nazionale di Rifondazione Comunista.

Ufficio Stampa
Rifondazione Comunista – Federazione di Palermo

Comunicato stampa di Sinistra Comune Palermo sullo incontro con la segreteria regionale siciliana del Prc

“Si è svolto, in un clima positivo di riconoscimento reciproco del lavoro fin qui svolto, un incontro tra la Segreteria Regionale di Rifondazione Comunista ed una delegazione di Sinistra Comune. Si è convenuto sulla necessità di lavorare ad una proposta inclusiva che evidenzi la rottura con l’esperienza del Governo Crocetta e l’inesportabilità del cosiddetto “modello Palermo” in chiave regionale e nazionale.

Sinistra Comune ha chiesto a Rifondazione Comunista di farsi carico di un percorso che sia il più possibile inclusivo, fondato su un metodo partecipativo e dal basso, nella costruzione di una lista unitaria della Sinistra alle prossime elezioni regionali; così come farà con Sinistra Italiana, Articolo 1-MDP e le altre forze politiche e di movimento che incontrerà nei prossimi giorni.”


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID