Omofobia, Acerbo: «Caso dei due turisti rifiutati in Calabria dimostra che c’è grave problema culturale e serve legge vs omofobia»

Omofobia, Acerbo: «Caso dei due turisti rifiutati in Calabria dimostra che c’è grave problema culturale e serve legge vs omofobia»

COMUNICATO STAMPA

OMOFOBIA – ACERBO (PRC): «CASO DEI DUE TURISTI “RIFIUTATI” IN CALABRIA DIMOSTRA CHE C’E’ GRAVE PROBLEMA CULTURALE E CHE SERVE LEGGE VS OMOFOBIA»

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiara:

«Il caso dei due giovani turisti napoletani rifiutati in Calabria perchè omosessuali dimostra palesemente che purtroppo in Italia c’è ancora molto da fare dal punto di vista culturale e politico per contrastare realmente l’omofobia. Servirebbe anche una legge chiara ed efficace contro questa forma di discriminazione. Quanto agli albergatori calabresi che hanno espresso il loro no verso “animali e gay”, speriamo che tutto il clamore suscitato dalla loro indecente risposta possa almeno servire a fargli capire quanto profondamente sbagliato – e pure nefasto per la loro attività turistica, immaginiamo – sia il loro bieco razzismo».

24 luglio 2017

la_giornata_lotta_omofobia.jpg_770786215

 


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID