G8 Genova, Acerbo (Prc): «Rientri in polizia sono schiaffo alla democrazia e alle vittime di quella mattanza cilena»

G8 Genova, Acerbo (Prc): «Rientri in polizia sono schiaffo alla democrazia e alle vittime di quella mattanza cilena»

COMUNICATO STAMPA

G8 GENOVA – ACERBO (PRC): «RIENTRI IN POLIZIA SONO SCHIAFFO ALLA DEMOCRAZIA E ALLE VITTIME DI QUELLA MATTANZA CILENA. BASTA IMPUNITA’»

Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiara:

«Proprio nei giorni dell’anniversario della mattanza cilena del luglio 2001, quando a Genova le forze dell’ordine commisero la più grave sospensione dello Stato di diritto dal secondo dopoguerra a oggi, arriva la notizia dei rientri in polizia di chi commise quei reati. E’ una vergogna, uno schiaffo alla democrazia: gli agenti, i funzionari e i dirigenti che si macchiarono di quelle violenze non dovrebbero più rappresentare lo Stato, in un Paese civile. E’ un’offesa alla memoria di Carlo Giuliani e di tutte le persone massacrate di botte, private delle loro libertà, alla Diaz e a Bolzaneto, a quel movimento che scese in piazza e fu torturato, a tutte le persone che credono nella Costituzione e nella democrazia. I responsabili della “macelleria messicana” hanno goduto della solidarietà esplicita o di fatto dei governi di centrodestra e centrosinistra. Il 20 luglio Rifondazione Comunista tornerà a Genova in piazza Alimonda, come era a Genova a manifestare 16 anni fa, a chiedere sempre e comunque verità e giustizia».

18 luglio 2017

diaz


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID