Electrolux, “caso” Breda, l’eurodeputata Eleonora Forenza presenta interrogazione: «Licenziamento antisindacale»

COMUNICATO STAMPA

ELECTROLUX, “CASO” BREDA, L’EURODEPUTATA ELEONORA FORENZA PRESENTA INTERROGAZIONE: «LICENZIAMENTO ANTISINDACALE»

Eleonora Forenza, eurodeputata de L’Altra Europa – gruppo GUE/NGL, ha presentato un’interrogazione alla Commissione Europea sul licenziamento di Augustin Breda, pochi giorni fa, da parte dell’azienda multinazionale svedese Electrolux presso la sede di Susegana (Treviso).
«Il lavoratore licenziato è un rappresentante sindacale della Fiom/Cgil, da molti anni punto di riferimento per le vertenze portate avanti dai lavoratori – si legge nel testo presentato dalla parlamentare europea – . Il licenziamento è giunto dopo una indagine “ad personam” sul lavoratore con utilizzo di un investigatore privato. Uno sciopero spontaneo con altissima adesione ha fermato l’azienda in protesta contro quello che è apparso come un attacco alla rappresentanza sindacale dei lavoratori».
Eleonora Forenza ha chiesto dunque alla Commissione se fosse a conoscenza di quanto accaduto, se ritenesse ci fosse stato un «comportamento antisindacale in violazione dei principi fondativi dell’UE sul divieto di discriminazioni fondate sulle convinzioni personali e politiche» e «quali iniziative di sua competenza intende assumere, anche sul piano normativo, affinché vengano rispettati dagli Stati Membri gli standard di libertà sindacale previsti dalle convenzioni internazionali e dall’ILO».

26 giugno 2017



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID