G7 – Acerbo (PRC) e Forenza (Altra Europa-Gue/Ngl): “Fogli di via a manifestanti misura folle in uno Stato di diritto. Minniti e Orlando minacciano la democrazia più di Berlusconi”

G7 – Acerbo (PRC) e Forenza (Altra Europa-Gue/Ngl): “Fogli di via a manifestanti misura folle in uno Stato di diritto. Minniti e Orlando minacciano la democrazia più di Berlusconi”

COMUNICATO STAMPA

G7 – Acerbo (PRC) e Forenza (Altra Europa-Gue/Ngl): “Fogli di via a manifestanti misura folle in uno Stato di diritto. Minniti e Orlando minacciano la democrazia più di Berlusconi”

Eleonora Forenza, eurodeputata de L’Altra Europa-gruppo GUE/NGL, e Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, dichiarano:

“I dodici fogli di via dati oggi e ieri a Villa San Giovanni, anche a compagni di Rifondazione, sono una misura folle in uno Stato di diritto: che la gente non possa non solo manifestare il proprio dissenso o la propria opinione ma neppure avere la possibilità di muoversi liberamente è qualcosa che si pone fuori dalla democrazia.
Ecco i pessimi risultati del binomio Minniti-Orlando, che sono più pericolosi per l’agibilità democratica di quanto lo era Berlusconi: repressione e criminalizzazione del dissenso e fogli di via preventivi per chi potrebbe non essere d’accordo!
Siamo solidali con le persone fermate nell’ambito dei controlli per il summit di Taormina e continuiamo a ritenere il G7 una inutile passerella dei “grandi” della Terra che si arrogano il diritto di decidere per i popoli e determinare un pessimo futuro per il pianeta”.

27 maggio 2017

stopg7

PRIVACY



Aderisci al Partito della Rifondazione Comunista