Mafia, Ferrero: «Noi con Libera e don Ciotti, scritte sui muri di Locri sono atto vile»

Mafia, Ferrero: «Noi con Libera e don Ciotti, scritte sui muri di Locri sono atto vile»

COMUNICATO STAMPA

MAFIA – FERRERO (PRC-SINISTRA EUROPEA): «NOI CON LIBERA E DON CIOTTI, SCRITTE SUI MURI DI LOCRI ATTO VILE. COME PEPPINO IMPASTATO CONTINUIAMO A PENSARE CHE LA MAFIA è UNA MONTAGNA DI MERDA»

Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiara:

«La mia solidarietà a don Ciotti, che da sempre, con Libera, lavora in modo esemplare per diffondere la cultura della legalità, e a tutte le persone che a Locri, in particolare, ma in tutto il Paese ogni giorno combattono contro le mafie. Le scritte comparse sui muri di Locri sono solo un atto vile, che però va denunciato con forza. Noi come il compagno Peppino Impastato continuiamo a pensare che la mafia è una montagna di merda».

20 marzo 2017



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID