Prc al presidio dei lavoratori della Safim di None (To) contro sfruttamento e licenziamenti ingiustificati

Prc al presidio dei lavoratori della Safim di None (To) contro sfruttamento e licenziamenti ingiustificati

di Ezio Locatelli

Ma l’Ispettorato del Lavoro cosa aspetta a verificare la denuncia di comportamento antisindacale e discriminatorio, di lavoro nero, di sfruttamento bestiale della manodopera inoltrata da quattro lavoratori della Safim di None in provincia di Torino?

La Safim è una cooperativa che opera per conto della Dimar spa. nel settore della logistica alimentare e della grande distribuzione alimentare  A seguito della denuncia questi lavoratori, tutti immigrati, delegati sindacali, sottoposti per anni a condizioni di lavoro insostenibili al pari dei loro colleghi, sono stati licenziati. Una vera e propria rappresaglia che finora non ha ricevuto risposta alcuna. Non contenta la Safim ha denunciato trenta lavoratori (anch’essi per lo più migranti) scesi in sciopero contro il licenziamento dei propri compagni di lavoro nel tentativo di interdire ulteriori iniziative di lotta.

“La Safim non conosce il rispetto e la dignità di chi lavora: vuole solo schiavi!” si legge in un volantino che convoca uno sciopero davanti alla Safim di None per oggi, venerdì 17 marzo dalle ore 11 alle 24. Scrivono in una nota i lavoratori licenziati: ”E’ chiaro l’obiettivo della Safim, licenziando noi, hanno voluto intimorire tutti i lavoratori … vogliamo ritornare alla Safim a testa alta non solo perché lo vogliamo, ma perché lo vogliono tutti i lavoratori che sono rimasti nella peggiore situazione di ricatto e sfruttamento” Rifondazione Comunista esprime pieno sostegno alla lotta dei lavoratori impegnati a far valere i propri diritti e a chiedere di essere reintegrati nel posto di lavoro. Per questo Rifondazione sarà presente in serata al presidio con una propria delegazione e fa appello a tutte le forze sociali e politiche perché si manifesti la massima mobilitazione contro le angherie padronali .   

Torino, 17 marzo 2017

Sul sito di Radio BlackOut intervista ai lavoratori licenziati

cobas safim

Mahmud, Said, Mohamed e Amid



Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID