Operaio Piacenza, Forenza (Altra Europa-GUE): «L’Europa chieda conto all’Italia di quanto successo. Sono vicina alla famiglia»

Operaio Piacenza, Forenza (Altra Europa-GUE): «L’Europa chieda conto all’Italia di quanto successo. Sono vicina alla famiglia»

COMUNICATO STAMPA

OPERAIO PIACENZA – FORENZA (ALTRA EUROPA-GUE/NGL): «CORDOGLIO PER L’OPERAIO UCCISO DURANTE IL PICCHETTO. SONO VICINA ALLA FAMIGLIA, AGLI AMICI E ALL’USB CHE LOTTA PER I DIRITTI DEI LAVORATORI DELLA LOGISTICA. L’EUROPA CHIEDA CONTO ALL’ITALIA DI QUANTO ACCADUTO»

«Che un uomo perda la vita durante un picchetto, mentre sciopera e protesta per avere più diritti, è qualcosa di intollerabile – dichiara Eleonora Forenza, eurodeputata de L’Altra Europa con Tsipras – gruppo GUE/NGL -. Sono vicina alla famiglia dell’operaio ucciso oggi a Piacenza, agli amici, ai colleghi, agli altri lavoratori e all’Usb che protesta da mesi per la situazione dei lavoratori della logistica. L’Europa chieda conto all’Italia di quanto accaduto: esistono delle responsabilità anche politiche nell’aver lasciato che la tensione crescesse a questi livelli, nell’aver demolito l’occupazione, lo stato sociale e lasciato soli i lavoratori, lavoratori che scendono in piazza e davanti alle fabbriche ogni giorno, nel disperato tentativo di far sentire la loro voce, anche a costo della propria vita».

15 settembre 2016


Sostieni il Partito con una


Campagna di autofinanziamento. Moduli RID