Rifondazione Comunista parteciperà alla No Expo MayDay a Milano il 1° Maggio

Rifondazione Comunista parteciperà alla No Expo MayDay a Milano il 1° Maggio

RIFONDAZIONE COMUNISTA PARTECIPERA’ ALLA NO EXPO MAYDAY A MILANO, IL PRIMO MAGGIO

Rifondazione Comunista parteciperà il 1 maggio alla No Expo Mayday, che si terrà a Milano. Presentato come una grande occasione per il Paese, in realtà l’Expo è un grande affare pagato dalle cittadine e dai cittadini, con la benedizione del governo, a favore delle multinazionali del settore alimentare, di diverse imprese di costruzione e di pochi altri grandi privilegiati; è un moltiplicatore di cemento, speculazione e di precarietà. Esso ripropone, ancora una volta, lo schema delle grandi opere e dei grandi eventi: un’iniezione di miliardi di euro pubblici per un bel po’ di privati che, al di là di un’ulteriore devastazione del territorio, non lascerà nulla alla collettività. Non è un caso se sono riapparsi, nei mesi scorsi, alcuni dei protagonisti della Tangentopoli di vent’anni fa. Il modello di sviluppo adottato in questi decenni nel nostro Paese è infatti basato sul ricorso sistematico all’economia criminale, alle mafie e alla corruzione, ed Expo rientra a pieno titolo in tale modello. Non è bastato intitolare l’esposizione universale “Nutrire il pianeta, Energia per la vita” per farne un evento di interesse collettivo. Dei 70.000 posti di lavoro promessi inizialmente non c’è traccia, e le occasioni lavorative legate all’Expo sono precarie e sottopagate quando va bene, sono lo scandalo di 18.500 lavoratrici e lavoratori che non avranno alcuna retribuzione perchè definiti “volontari” nel resto dei casi . Un’impostazione in piena sintonia con le politiche neoliberiste del governo Renzi – che dell’Expo è uno dei grandi sponsor istituzionali – a partire dal Jobs Act. Per tutto questo il primo maggio saremo in piazza a Milano.

La segreteria nazionale Prc

22 Commenti

  1. Consiglio a tutti, di guardare il film, stasera a mezzanotte e 10 sulla 7d
    il film “good bye Lenin” relativo alla caduta del muro nel 1989
    Un film del grande regista Wolfgang Becker
    non perdetelo

    • Molto bello, lo avevo già visto. Io aggiungo un ulteriore film che secondo me ritrae in modo magistrale l’attuale fase del capitalismo: Le Capital del grande maestro Costa Gavras. È un film francese del 2012, credo mai distribuito in Italia, che si può trovare in streaming su internet cercando bene (ogni tanto certi siti vengono oscurati ma ne spuntano subito altri). Ve lo consiglio! Viva il 1 Maggio dei Lavoratori!!

  2. mo boiccottano l’expo ..
    se vede che tengono la bacchetta magica e vogliono fa vedè
    ar mondo intero cuanto semo bravi in italia …
    senza lavoro, pieni de disperati …ma con tanta lingua d’avvolge er mondo intero.

    • nell’alfabeto c’è anche la lettera Q …
      Servirebbe per scrivere ” quanto ” per esempio.
      Sei di un’ignoranza sconvolgente e vuoi parlare di politica ?

  3. e comunque anche se non scrivi…leggi sempre i commenti.
    Infatti intervieni subito quando vedi che ti plagiano…
    Solo che preferisci andare dove si suonano sempre le stesse corde, il pensiero unico, non reggi il confronto.

    • @ congiura

    • Di che blateri serpente? Su contropiano potresti intervenire a scrivere le tue fesserie reazionarie, solo che devi farlo col tuo solo nick. Sei tu che non reggi alcun confronto e infatti scrivi qui dove ti puoi inventare ogni volta soprannomi e personaggi diversi fino ad arrivare, per quel mascalzone che sei, a rubare lo pseudonimo di altri.

      • la congiura degli eguali

        caro roberto, lascia che il verme, che posta sempre con nomi diversi e spesso con pseudonimi altrui, se la canti e se la suoni; con i fascisti il discorso l’abbiamo chiuso il 25 aprile del 1945, il giorno della liberazione dell’italia, liberazione alla quale i comunisti hanno dato il contributo più fondamentale; oggi i fascisti stanno ritornando alla carica con il governo del cazzaro di pontassieve, che da fantoccio quale è sempre stato ha avuto l’ordine di porre in essere il programma di “rinascita democratica”(sic!) della loggia massonica pdue del criminale fascista licio gelli!; ma noi comunisti veniamo da lontano e andremo lontano, e stroncheremo la marmaglia criminale fascista che vuole imporre il regime assolutista ed autoritario!

      • la congiura degli eguali

        oltre che verme è anche un analfabeta politico, aduso a fare il lakkè dei governi reazionari di turno; incapace di postare un discorso che abbia un senso, perchè da analfabeta politico, è sprovvisto di argomentazioni plausibili, ma sa solamente blaterare per slogan come il cazzaro che è stato catapultato a palazzo chigi da marchionne, il fascista che è venuto dal canada per chiudere gli stabilimenti fiat in italia; e si crede pure professore di sintassi e in possesso di capacità culturali e cognitive; un classico degli ignoranti che si credono dotti, ed il verme in questione si crede più dotto di tutti; la sua è la sindrome dei folli intolleranti verso le idee di uguaglianza, e schiuma bile al solo pensiero che l’uguaglianza possa concretizzarsi, e le convulsioni che ciò gli provoca gli fanno scrivere di getto le corbellerie datate democrazia cristiana anno 1948!

        • Non volete proprio mettervelo in testa che il comunismo è morto e sepolto..eh ?
          Il 25 aprile 45 ci siamo liberati del fascismo, sono felice e ne vado fiero.
          Ma non parlate mai del 16/11/89, data altrettanto importante.
          La caduta del muro di berlino, MOLTO PIU’ IMPORTANTE del 25/4/45 dato che ha dato il via ad una liberazione ben più ampia.
          Nel giro di un paio d’anni tutti i paesi dell’est si sono liberati del regime comunista.
          70 anni senza fascismo, 25 senza comunismo.
          O T T I M O festeggiamo alla grande.

  4. Luca Casartelli

    A mio avviso, il problema non è l’EXPO in quanto tale, ma l’atavico vizio italiano di speculare su qualsiasi cosa.
    Quindi la soluzione non è boicottare tutto, ma controllare tutto, fare in modo che le leggi vengano applicate ed i diritti rispettati, l’ambiente salvaguardato per quanto possibile.
    Rompere i cojoni per questo.
    E fare in modo che gli “amici” con il quale si fanno decine di congressi , simposi, conferenze d’unione e percorsi di unità, facciano quanto è nelle loro forze e possibilità per i lavoratori ed i precari. (che poi .. conosco diversi “precari” che sono decisamente ricchi, avendo proprietà terriere, immobiliari, case, azioni ecc..)

    E’ vero come dice Mario, dei devastanti effetti e disagi a Milano in questi tempi, ma è altrettanto vero che è un disagio momentaneo, palloso ma momentaneo. Dopo le infrastrutture restano.
    E la A4 a più corsie è decisamente cosa utile, ad esempio.
    E quando finirà l’expo si troverà il modo di riutilizzare l’area.
    E volendo, si possono trovare infinite soluzioni.

  5. Ma possibile che appoggiate tutte le iniziative più stupide ?
    Mai una volta che vi si vede in qualche buona proposta, costruttiva, intelligente, logica .

    M A I

    Mi spiegate il perchè ?

    • pittella mario

      Giuseppe vieni a milano e prova un attimo a vedere gli effetti di expo su noi cittadini…magari vcambi idea….

    • pittella mario

      ed aggiungo, su territorio, viabilità, speculazione…per non parlare su tema “alimentaione” di cui expo dovrebbe essere portatore…

    • la congiura degli eguali

      qualsiasi iniziativa che porti soldi e capitali ai padroni deve essere boicottata.
      Solo le briciole arrivano ai lavoratori.
      Anche se Milano Expo sta muovendo miliardi.
      Più il paese si arricchisce più aumenta il divario tra ricchi e poveri.
      Evitiamo che il paese cresca, solo in questo modo l’italia sarà presto acquistata totalmente da russi e cinesi.
      E loro ci tratteranno meglio

      • Congiura sul tuo ultimo punto (russi e cinesi) ci andrei cauto…conosco bene i secondi e non pensare che siano tanto meglio degli americani …capitalismo e consumismo sono al centro della società anche se ancora sopravvive qualche residuo di socialismo statalista (non comunismo) in particolare nel sistema scolastico….io penso che dovremmo invece puntare ad una trasformazione in senso socialista e anticapitalista che parta proprio dall’Europa ma non sarà facile…

        • Non è congiura ma il solito verme che prende il nick dei compagni per distorcerne il pensiero.

          • la congiura degli eguali

            bravo roberto, sai leggere tra le righe; non intervenivo da tempo nel sito, perchè nauseato dall’invasione di interventi reazionari ed anticomunisti; il livello culturale del sito sta sprofondando sotto terra; francamente preferisco dedicarmi alla lettura degli editoriali del sito della rete dei comunisti, il giornale on line “contropiano”, è molto ben fatto, di elevato spessore culturale, e ciò che è importante, è che si può intervenire non barando,perchè sì è collegati su facebook; a volte vi postano i reazionari che vengono immediatamente stroncati, non censurati, da risposte politche culturali taglienti che li convincono a desistere dalla provocazione; cosa che la redazione di questo sito non è ingrado di fare.

        • la congiura degli eguali

          zosimo, come vedi i provocatori non demordono; segno evidente che non conoscono il significato di dignità morale; ho gia risposto al tizio, ben definito verme dal compagno roberto, nel post su hollande, sicuro che continuerà nelle sue sporche provocazioni; i reazionari non sanno stare lontani dal lerciume comportamentale,

          • comunque devo ammettere che sei molto , ma molto migliorato rispetto ai commenti che scrivevi tre anni fa.
            Maturazione culturale, meno errori grammaticali e soprattutto un gergo più equilibrato.
            Bravo congiura, anche se l’ideologia ti offusca la mente.
            Il comunismo che io , come giustamente hai detto tu, amo sfottere quotidianamente, è una degenerazione del pensiero politico di chi pensa che “lavoratori” siano solo i salariati.
            Tutti lavoriamo. Ma il discorso è troppo lungo

          • Congiura perdonami…sono caduto anch’io nel tranello….è assurdo però che non si riesca a fare pulizia di questa marmaglia fascista!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Il PRC e i GC al corteo NOEXPO del 1° Maggio | Collettivo Stella Rossa - [...] Comunista parteciperà alla No Expo MayDay a Milano il 1° Maggio”. Questo il titolo di un comunicato della segreteria ...
    Registrati per ricevere gli aggiornamenti e la Newsletter

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + 4 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

PRIVACY



Sostieni il Partito con una

o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.