Mafia, Ferrero: «L’espansione della malavita organizzata è legata a privatizzazioni, deregulation e grandi opere»

di Paolo Ferrero -

La relazione del Procuratore nazionale antimafia ci dice che la ‘ndrangheta è oramai saldamente installata al nord, in particolare nella gestione degli appalti e delle opere pubbliche. E’ del tutto evidente che le privatizzazioni, la deregulation, le grandi opere hanno favorito l’inserimento della malavita organizzata che è diventata un intermediario tra appaltatori e appaltanti. Ovunque un’ opera pubblica viene affidata ad un privato per la sua realizzazione, ecco che la malavita organizzata trova un’occasione di guadagno. Per questo nelle privatizzazioni e nelle liberalizzazioni la malavita non ha più confini chiari riguardo alle imprese: il liberismo ha favorito l’estendersi della borghesia mafiosa che si è estesa anche al nord. Serve più e non meno Stato per battere la mafia.

PRIVACY

Installa l'App Rifondazione






o tramite bonifico sul cc intestato al PRC-SE al seguente IBAN: IT74E0501803200000011715208 presso Banca Etica.